Archivi tag: Capitan Giorgio

To sail or not to sail…

Giovedì mattina presto (tipo 11.30!) siamo partiti con la solita formazione da 3 -G, M ed io- alla volta del porto di La Spezia, dove ci aspettava la barchetta che terrà compagnia al nostro inverno (e ai miei post, ci scommetto!).
Siamo arrivati al molo G nel primo pomeriggio, speranzosi di goderci ancora un po’ di solicino sulla tuga… ma davanti alla barca – carichi come muli di cuscini, coperte e vettovaglie amene – un momento di sconforto: la passerella si era spezzata in due ed era franata in acqua. Ma nulla può fermare Capitan Giorgio che con un balzo felino (ginocchio permettendo) è salito a bordo della barca vicina e da lì si è tuffato sulla nostra. Ok ma adesso?! Dopo vari tentativi è riuscito a tirare fuori la passerella dall’acqua e me l’ha lanciata; gira di qui gira di lì, apri il moschettone (“non questo quellooooooooooooo!”) siamo riusciti a posizionarla in maniera quasi stabile e siamo saliti a bordo senza dover chiedere asilo ai vicini.
COME INIZIO NIENTE MALE!
Una volta dentro parte la ricognizione e il nostro entusiasmo non si spegne nemmeno di fronte all’evidenza che il proprietario ha lasciato l’oblò aperto nella cabina di poppa e che la pioggia ne ha allagata metà… ma per fortuna la barca è fornita di ogni attrezzo e così grazie a molte spungette e un paio di strofinacci asciughiamo tutto entro sera…
E finalmente ci sdraiamo a prendere il solicino delle 15/16. Viene buio presto, ma sottocoperta troviamo spiderman 3 dentro il lettore DVD e così mentre Giorgio lavora come un nostromo iperattivo Marti ed io ci godiamo il film. Verso le 7 siamo tutti sudati marci, effettivamente devo aver alzato un po’ troppo il riscaldamento… e così ci spostiamo nel centro di Spezia, molto carino e vivace, e poi la prima notte in barca: si dorme benissssssssimo!
A mattino colazione al porto e giro dei negozietti, acquisto di un deumidificatore (che anche con l’oblò chiuso sembra essercene bisogno) e pranzo da Mac; ma nonostante l’happy meel Marti si lamenta, ha freddo e mal di pancia… NOOOOOO, la sindrome arcinota: la febbre dei 4 gg di festa!! Per un po’ neghiamo l’evidenza, ma alle 5 le lamentele sono troppo sonore e decidiamo di tornare a Torino, così Giorgio chiude in fretta e furia la barca e partiamo. Il mattino seguente però, a casa, ci mancano i documenti della barca e la patente nautica, Giorgio entra in stato catatonico e non riesce a ricordare se li ha buttati con la spazzatura o in mare. Fra e Benny si offrono di tornare con lui in barca e dopo 3 ore di suspence finalmente il responso: trovati!! Si definiscono così le due formazioni: G-F-B a La Spezia si godono la brezza marina e E-C-M a Torino ne approfittano per andare dal parrucchiere e poi a vedere Happy Feet 2 in 3D. Stamattina -domenica- i marinari dovrebbero farsi una navigatina mentre noi ragazze di città pranziamo con sorella/zia e cuginetta/nipote. Sono passati solo 3 gg di vacanza, ma sembra un mese… certo che, TRANQUILLI MAI?!!!!!!

Annunci

3 commenti

Archiviato in caro diario..., famiglia