Figli

I figli sono come gli aquiloni, passi la vita a cercare di farli alzare da terra, corri e corri con loro fino a restare tutti e due senza fiato… Come gli aquiloni, essi finiscono a terra…e tu rappezzi e conforti, aggiusti e insegni. Li vedi sollevarsi nel vento e li rassicuri che presto impareranno a volare.
Infine sono in aria: gli ci vuole più spago e tu continui a darne.
… E a ogni metro di corda che sfugge dalla tua mano, il cuore ti si riempie di gioia e di tristezza insieme.
Giorno dopo giorno l’aquilone si allontana sempre più e tu senti che non passerà molto tempo prima che quella bella creatura spezzi il filo che vi unisce e si innalzi, come è giusto che sia, libera e sola…  Allora soltanto saprai di avere assolto il tuo compito.
E.Bombeck

8 commenti

Archiviato in caro diario..., famiglia

8 risposte a “Figli

  1. Ma gli aquiloni non spezzano il filo !!!! Al massimo finisce il rocchetto !! Giorgio

  2. bellissima… ma non è sempre così. A tal proposito sul rapporto genitori-figli (specie quelli naturali) ti segnalo una recente sentenza della Cassazione, da poco pubblicata nel mio blog che credo troverai molto interessante
    http://miolegaleonline.wordpress.com/2012/04/18/cassazione-mancato-affetto-dopo-40-anni-padre-condannato-al-risarcimento/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...