Zona cesarini…

Devo ancora capire cos’è che mi impedisce di rispettare le scadenze, magari pure con quel po’ di margine per non farsi prendere dall’ansia… Dovevo consegnare un progetto entro le ore 12 del 17 marzo, e lo sapevo da almeno un mesetto.

Il progetto, pensato e ripensato, scritto e riscritto, cambiato e ricambiato una ventina di volte era finamente pronto per essere inviato via fax ieri alle 16.30. Alle 16.35 dovevo partire alla volta della lezione aperta di coro di Marti, quindi ho deciso che il progetto era pronto a quel punto. Era troppo tardi per spedirlo con raccomandata con ricevuta di ritorno (valeva la data di arrivo e non di partenza…) e quindi l’unica scelta era il fax. Io ero pronta, il progetto era pronto… ma il fax del Comune di Modena NO. Alle 16. 30 il fax non ne voleva sapere di funzionare quindi ho abbandonato il mio progetto ancora caldo promettendogli che sarei tornata a riprenderlo. Dopo coro ho portato Marti a casa e sono tornata giù per andare con Jessica a vedere mine vaganti (che bel piantino di fronte agli occhi di ghiaccio di Scamarcio e di Preziosi!) e alle 23 sono tornata in ufficio convinta di riuscire a piegare il fax modenese, ma niente da fare. Così stamattina first thing mi sono attaccata ala macchina infernale ( ma con tutta la tecnologia di adesso perchè proprio il fax???) e prima 4 pagine, poi 11, poi 16… piano piano mi avvicinavo alla meta.

Intanto da Modena sfiancati da tanta perseveranza mi chiamavano a casa, mi scrivevano mail: “Su, dai, ce la puoi fare…. ancora una riga, ancora due, un paragrafo….”. Insomma, com’è come non è, alle 11.50, con ben 10 minuti di anticipo sulla dead line, dal fax della cartolaia (col mio ormai avevo rotto, ora non ci rivolgiamo più la parola…) sono riuscita ad inviare il mio sudatissimo progetto.

E mo’? Mo’ aspettiamo. Secondo me, data la perseveranza, meriterei pure di vincere la gara, vediamo… Ah, non vi ho detto di che gara si tratta?! Vabbè, il resto ve lo racconto per fax!

8 commenti

Archiviato in 2010, caro diario...

8 risposte a “Zona cesarini…

  1. anche io ho pianto parecchio con Scamarcio and family….entrambe le volte!!!!

    in bocca al lupo per il progetto….

  2. beati gli ultimi perché saranno i primi!
    Firmato
    PROCRASTINATOR JOE

  3. Valentina

    Zia, sei il mio mito!!

    Ci vuole calma e sangue freddo,
    calma, eh eh…
    Ci vuole calma e sangue freddo,
    uououoooo ah ah…

    io non ce l’avrei avuto!

  4. Alessandra

    Scamarcio bello? !…vai a vedere il film il Concerto,
    molto carino, non so chi sia il protagonista ma a me piace molto..l’età avanza e diminuiscono le pretese…in bocca al lupo per tutto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...